Nuovo alfabeto prossimo futuro

1888690_10203372900145782_1012793938_n
Azione teatrale a cura di Gabriella Bordin, Elena Ruzza e Vesna Scepanovic
Con: Elena Ruzza, Vesna Scepanovic, Anael Bianucci, Patrizia Camedda, Sara Consoli, Irene Saporito, Annamaria Simeone.
Regia: Gabriella Bordin

Progetto (Dis)crimini invisibili-alla ricerca degli indizi nascosti realizzato da Associazione Almateatro e Associazione ProgettarSi

In scena le parole e i gesti raccolti attraverso le improvvisazioni, la scrittura individuale e collettiva, i ricordi personali e la ricerca testi letterari raccontano storie e situazioni di “normale” discriminazione.

Focus principale delle narrazioni da cui si parte è la condizione di disparità  che subiscono le donne in modo così “naturale”, da non essere quasi percepita come tale. Attraverso il linguaggio teatrale viene via via svelato il modello dominante sotteso a tale forma di discriminazione. Esso pervade le nostre strutture cognitive, facendoci percepire come normale un ordine sociale violento ed imposto. Le narrazioni seguono il filo rosso che interseca tutti i tipi di disparità sociali ed approdano ad un nuovo alfabeto, a nuove parole per rinominare il mondo.

Debutto: Novembre 2013, Murazzi Student Zone

Top