CHI SIAMO

Facciamo cultura
con tutta la forza
di cui siamo capaci

CHI SIAMO

Almateatro

Siamo un’associazione di promozione culturale e sociale che indaga la complessità del mondo contemporaneo, attraverso un’azione artistica al femminile.
Teatro di comunità, laboratori di educazione all’intercultura, spettacoli-inchiesta, webinar, workshop espressivi: lavoriamo da oltre 27 anni per portare un cambiamento culturale nella società e promuovere una dimensione civile dell’impegno artistico.

Crediamo nel:

Raccontare nuove prospettive di genere

Creare spazi di esercizio di cittadinanza

Valorizzare relazioni tra differenti appartenenze

Dare spazio in scena ad altre lingue

Vedere le comunità migranti come soggetti culturali

CHI SIAMO

La nostra storia

Nasciamo come gruppo informale nel 1993, presso il Centro Interculturale delle Donne Alma Mater di Torino.
Venticinque donne da diversi Paesi del mondo (Marocco, Montenegro, Kenia, Argentina, Somalia, Nigeria, Etiopia, Eritrea, Cile, Perù, Colombia, Filippine, Russia, Italia) danno vita al Progetto Almateatro.
Uno spazio laboratorio in cui, attraverso il teatro e altre forme di azione artistica, si mettono in relazione realtà culturali diverse e in continua evoluzione.
Nel 2010 fondiamo l’Associazione Almateatro.
Sviluppiamo un nostro metodo e una nostra cifra stilistica del fare teatro, con una particolare attenzione alla conciliazione dei tempi di lavoro delle donne.
Spesso completiamo la drammaturgia con ricerche e azioni corali, ispirandoci alla ricchezza narrativa e alla generosa trasmissione orale delle esperienze di migrazione e dei vissuti femminili.

pexels-photo-3222402
6_
6_

Negli anni abbiamo stretto rapporti con reti e realtà nazionali e internazionali, associazioni di donne e gruppi teatrali, per provare a raccontare:
• le ingiustizie e le discriminazioni della società,
• gli squilibri tra il sud e il nord del mondo,
• le guerre locali e globali,
• i retaggi coloniali e post-coloniali,
• le disattenzioni e le distruzioni dell’ambiente,
• la capacità di ritornare alla terra praticando economie sostenibili,
• le domande e i saperi delle seconde generazioni,
• le risorse e le ricchezze delle donne, trasversali a tutto.

Lo facciamo ancora oggi.